Condividi l'articolo:

Spesso navigando sul web, leggendo post sui social networks oppure parlando semplicemente con le persone… noto molta confusione e idee sbagliate sul lavoro e sulla figura del Consulente Finanziario.

Il motivo principale di questa poca chiarezza è che la consulenza finanziaria è una professione relativamente giovane. Dunque, da molte persone è per lo più sconosciuta e fraintesa.

Cercherò di fare chiarezza descrivendo chi è il Consulente Finanziario e come si svolge questa attività professionale.

Chi è il Consulente Finanziario?

Ci sono diverse definizioni di “Consulente Finanziario” ma spesso molte di esse risultano essere troppo vaghe ed imprecise.

Nel Testo Unico della Finanza (T.U.F.) troviamo una definizione giuridica riguardo alla consulenza in materia di investimenti:

“Si intende la prestazione di raccomandazioni personalizzate ad un cliente, dietro sua richiesta o per iniziativa del prestatore di servizio, riguardo a una o più operazioni relative a strumenti finanziari.”

Allo stesso tempo possiamo provare a dare una definizione più semplice:

Il Consulente Finanziario può essere identificato come un professionista certificato e specializzato nella pianificazione e gestione finanziaria personale e familiare.

La sua formazione deve essere continua, costante e certificata.

Per diventarlo è necessario essere iscritti all’albo del RUI o IVASS come esperto assicurativo e all’albo pubblico CONSOB.

Studio Marco Franco Asti

Che cosa fa il Consulente Finanziario?

Il ruolo del Consulente Finanziario è quello di seguire ed aiutare le persone ad imparare a risparmiare, investire, spendere, assicurarsi e pianificare il futuro in modo corretto.

Così facendo ci si potrà garantire, oltre al vivere una vita serena, l’indipendenza finanziaria.

Tra le più importanti attività che il Consulente Finanziario svolge troviamo:

  • Consulenza Patrimoniale:  La consulenza patrimoniale mira a tutelare il patrimonio e la produzione di reddito del cliente. Si occupa anche di pianificare strategie di gestione e di sviluppo del patrimonio. Il Consulente Finanziario terrà conto degli aspetti finanziari, giuridici, fiscali e assicurativi del patrimonio gestito.
  • Consulenza Finanziaria: Questo servizio ha l’obiettivo di mettere al riparo i risparmi del cliente dai rischi finanziari, soprattutto quelli derivati da una gestione autonoma.
    Con una corretta programmazione e costruzione di un portafoglio differenziato e personalizzato, si potranno raggiungere gli obiettivi finanziari, necessari a soddisfare i desideri e le necessità del cliente.
  • Consulenza Previdenziale: Consiste nella programmazione finanziaria della seconda fase della vita della persona.
    L’obiettivo è quello di far sì che il risparmiatore possa continuare a godere dello stesso tenore di vita anche dopo aver smesso di lavorare.
  • Pianificazione Successoria: Serve a disporre per tempo la soluzione migliore per il proprio patrimonio in termini economici, con il fine di tutelare tutte le persone destinatarie di un lascito sia lecito che testamentario.
    Organizzare una pianificazione successoria garantirà un futuro sereno evitando dispute tra eredi, limitando l’impatto dell’imposizione fiscale e consentirà all’imprenditore che l’azienda di famiglia sopravviva a più generazioni.

Riservatezza

È importante sottolineare un aspetto cardine di questo lavoro. Ovvero che il Consulente Finanziario è tenuto a rispettare obblighi di riservatezza, gli stessi dei medici, avvocati e altre figure professionali.

La responsabilità della gestione del patrimonio e dei risparmi dei propri clienti è il pilastro su cui si basa questo lavoro. Le conversazioni che avvengono fra cliente ed il suo consulente sono da considerare riservate. Dunque, puoi essere certo che la tua privacy è al sicuro.

Inoltre, il Consulente Finanziario non è assolutamente autorizzato a maneggiare il denaro contante dei propri clienti, per nessun motivo.

La CONSOB e l’IVASS effettuano controlli serrati su tutti i consulenti finanziari ed è bene specificare questo aspetto per evitare problematiche future.

Perché affidarsi ad un Consulente Finanziario?

Ogni azione che il Consulente Finanziario svolge è rivolta in particolar modo al monitoraggio ed al controllo della volatilità.

La volatilità è quel fattore che determina l’andamento quotidiano di ogni borsa mondiale, insieme ai fattori esogeni come la politica, le guerre e gli eventi di varia natura che hanno un peso storico notevole.

Essere seguiti da un professionista del settore vuol dire avere accanto qualcuno che durante i diversi cicli finanziari sia in grado di aiutarti.

Come? Studiando e pianificando insieme a te le strategie finanziarie migliori ed evitare il declino e la dissipazione del tuo patrimonio.

Per le persone o i nuclei famigliari uno dei principali obiettivi è la tranquillità economica. Vogliono poter comprare casa, sposarsi, crearsi una indipendenza finanziaria, aiutare i figli durante la loro crescita.

Avere la possibilità di aumentare le proprie entrate finanziarie e crearsi una vita serena, tutelandosi da rischi ed imprevisti.

La consulenza finanziaria ha un ruolo sociale molto importante e attraverso di essa si può raggiungere la tranquillità finanziaria.

Dunque, bisogna uscire dalla concezione sbagliata che si ha di una pura somministrazione o vendita di prodotti o servizi, perché non è assolutamente l’obiettivo di questa professione.

Un bravo Consulente Finanziario considererà ogni aspetto della vita delle persone e le aiuterà a pianificare la gestione delle risorse in base ai loro obiettivi ed esigenze.

Sei hai ulteriori dubbi o domande non esitare

COMPILA IL FORM E SARAI CONTATTATO AL PIÙ PRESTO

Consenso

15 + 1 =

Condividi l'articolo: