Condividi l'articolo:

Ti è già capitato di sentir parlare di società fiduciaria? Se vuoi che il tuo patrimonio e i tuoi beni vengano amministrati nella totale riservatezza del tuo nome, è la soluzione che fa al caso tuo.

L’intestazione fiduciaria è uno degli strumenti più validi, messi a disposizione dal nostro ordinamento, per la tutela e la gestione patrimoniale.

Scopriamo insieme cos’è una società fiduciaria e perché ricorrere ad essa.

Che cos’è una società fiduciaria?

Quando parliamo di società fiduciaria si intende una tipologia di società che si occupa della gestione di beni, nonché dell’amministrazione delle attività patrimoniali e finanziarie, conferiti da un soggetto, persona fisica o giuridica, secondo le prescrizioni da questi impartite.

Il fiduciante affida la titolarità di determinati diritti (attività finanziarie, beni mobili, immobili, quote di partecipazione, eredità, ecc…), ad una società fiduciaria. Questa si limiterà ad amministrarli seguendo le disposizioni all’interno dell’accordo tra le parti interessate, il cosiddetto pactum fiduciae.

La prima funzione della società fiduciaria è sicuramente quella della gestione del patrimonio e di beni mobili o immobili. Durante la gestione, la titolarità dei beni non passa in capo alla società, il fiduciante continua a rimanere il titolare e la società si limita esclusivamente alla gestione.

È doveroso sottolineare che nel momento in cui la società fiduciante dovesse contrarre dei debiti, i suoi creditori non andrebbero ad intaccare il patrimonio del fiduciante. Questo succede perché si tratta di un patrimonio completamente separato rispetto a quello affidato alla società fiduciaria.

Questa tipologia di società viene scelta soprattutto per la sua caratteristica peculiare, ovvero il segreto fiduciario.

Perché ricorrere ad una società fiduciaria?

Il principale vantaggio di una società fiduciaria è rappresentato dall’opportunità per chi, per varie ragioni, non vuole che il proprio nome sia associato a determinati beni immobili, quote di partecipazione o attività finanziarie e preferisce mantenere segretezza intorno al nome del fiduciante.

Lo scopo di questa tipologia di società non è quello di garantire un rendimento del bene, come succede nelle società di investimento, ma di custodirlo e garantirne la riservatezza.

Un’altra ragione per cui si ricorre alla società fiduciaria è il fatto che i beni possono passare da un componente all’altro della famiglia, assicurandone così una buona gestione.

Da non dimenticare anche il fatto che la società fiduciaria può gestire, oltre ai beni, anche le partecipazioni nelle società del fiduciante, assumendone così la rappresentanza.

In molti confondono ancora la società fiduciaria con gli altri strumenti di amministrazione del patrimonio.

Se vuoi saperne di più sulla società fiduciaria ti invito a visitare la seguente pagina sul sito Fideuram: https://www.fideuram.it/prodotti-e-soluzioni-personalizzate/servizi-fiduciari/

La società fiduciaria per garantire la riservatezza del tuo patrimonio

Gli altri strumenti di protezione patrimoniale

Andiamo ad analizzare insieme gli altri principali strumenti finanziari adeguati a proteggere il patrimonio.

Il trust

Si tratta dell’affidamento riposto da un soggetto (detto disponente) su di un altro soggetto (chiamato trustee) al quale viene trasferito un bene che viene posto dunque sotto il suo controllo. Verrà gestito dal trustee con l’obiettivo di raggiungere le finalità che il disponente gli ha prescritto di realizzare. La società fiduciaria e il trust sono strumenti simili che vengono utilizzati per una corretta gestione del proprio patrimonio, mantenendo la riservatezza sull’identità del soggetto che affida i propri beni. La differenza sostanziale tra i due strumenti è che nel trust, oltre all’amministrazione dei beni, passa anche la sua titolarità.

Fondo patrimoniale

Si tratta di un vincolo che viene costituito su beni immobili, titoli di credito, beni mobili registrati e universalità di mobili. Un fondo patrimoniale può essere istituito solo da coppie sposate. Il fondo patrimoniale non comporta il trasferimento della proprietà o del possesso del bene a favore di terzi (come per il trust o la società fiduciaria), ma implica solo che il bene medesimo viene assoggettato a una destinazione che è vincolante: soddisfare i bisogni della famiglia e preservarla contro eventuali difficoltà future.

Il patto di famiglia

Quando parliamo di patto di famiglia ci si riferisce ad un vero e proprio patto successorio, ammesso per tutelare l’interesse aziendale. L’imprenditore trasferisce, in tutto o in parte, l’azienda o le quote societarie ad uno o più discendenti. Serve a garantire agli imprenditori una successione certa nell’interesse dell’azienda.

Le holding

Una holding si rivolge a chi possiede un patrimonio cospicuo e non vuole correre il rischio che ciò che ha accumulato finisca in mani sbagliate. Le holding sono società che detengono, in tutto o in parte, delle quote o delle partecipazioni di altre società da esse controllate. La realizzazione di una holding serve a facilitare molteplici operazioni come il passaggio generazionale di azienda, fase molto delicata della vita di una società.

Conclusioni

Come Consulente Finanziario Fideuram nelle provincie di Asti, Torino e Alessandria ti aiuterò ad analizzare la tua situazione e pianificare una strategia per proteggere per tempo il tuo patrimonio e i tuoi interessi. Non solo, pianificheremo anche strategie di gestione e di sviluppo del patrimonio.

Proteggi il tuo patrimonio con una accurata consulenza patrimoniale che sappia tenere conto degli aspetti finanziari, giuridici, fiscali e assicurativi di quanto gestito.

Sei hai ulteriori dubbi o domande non esitare

COMPILA IL FORM E SARAI CONTATTATO AL PIÙ PRESTO

Consenso

1 + 15 =

Condividi l'articolo: