Condividi l'articolo:

Il Coronavirus è entrato nella nostra vita come un terremoto ed ha creato enormi incertezze, soprattutto nel mondo della Finanza. Le crisi sono un dato di fatto nei mercati finanziari ed ognuna a suo modo è stata diversa ed ha avuto un impatto diverso.

Si tratta di una situazione particolarmente complessa perché non è solo una crisi economica, ma soprattutto sanitaria. I governi sono molto in difficoltà, perché devono riuscire ad evitare un tracollo economico ma allo stesso tempo devono salvaguardare il sistema sanitario, emanando diverse restrizioni che purtroppo vanno a danneggiare l’economia stessa.

Come già accaduto in passato, il processo di de-risking sta prendendo il sopravvento, generando mercati nervosi e vendite generalizzate “a qualsiasi costo”.

Si sa… i mercati finanziari logorano mentalmente ed emotivamente, in questo periodo sono ancora di più una grossa fonte di frustrazione per gli investitori, che presi dall’ansia della situazione preferiscono disinvestire.

Come investitori, cosa possiamo fare per affrontare la crisi finanziaria esplosa con la pandemia di coronavirus?

L’investitore, a fronte della forte incertezza scaturita con l’arrivo del coronavirus, deve saper ragionare in un’ottica di obiettivi di investimento e di orizzonte temporale.

Come gestire i propri investimenti e risparmi

Quindi, cosa dobbiamo fare per gestire al meglio questa situazione difficile ed investire in questi tempi? Vi posso dare alcuni consigli importanti per non commettere errori e sopravvivere a questa crisi:

Dovrete essere molto pazienti. Farsi prendere dall’ansia di voler risolvere tutto subito oppure ritirare i propri investimenti, è la cosa peggiore che potete fare. In un momento di crisi è fondamentale rimanere concentrati ed informati, solo così potrete prendere le decisioni migliori dal punto di vista finanziario. Dovrà essere fatta un’attenta analisi di tutto il vostro portafoglio e valutare quale direzione di mercato seguire.

Non fare delle previsioni. Nessuno, neanche i più grandi esperti di mercato, è in grado di individuare il minimo di mercato e di fare delle previsioni esatte di come si può evolvere una situazione finanziaria in un periodo di crisi come questo. Seguire una previsione, seppure basata su argomentazioni valide, è estremamente rischioso. Siamo solo all’inizio di una situazione che ci influenzerà per parecchio tempo e non abbiamo ancora certezze su come si possa evolvere dal punto di vista sanitario.

Non ritirare i propri investimenti. In questo momento è meglio continuare a privilegiare il rischio e rimanere investiti. L’inversione è evidente solo con il passare del tempo e se disinvesti, una volta arrivata, non riuscirai a investire in tempo.

Sarà fondamentale avere una visione tattica, ma è anche importante avere una strategia solida. Sicuramente inizierà un nuovo ciclo e cambieranno diverse cose, ci saranno nuove tendenze e nuove leadership di mercato.

La storia delle crisi finanziarie dimostra che rimanere investiti durante le flessioni dei mercati alla fine premia la fiducia degli investitori. Dunque, perdersi il momento di ripresa dei mercati può risultare parecchio costoso per chi ha effettuato investimenti con un orizzonte di lungo termine e creare problemi più gravi del crollo azionario di quest’ultimo periodo.

Fare il cosiddetto “Market Timing”, ovvero intercettare il momento economicamente migliore per entrare ed uscire dai mercati, è estremamente complesso. Al singolo investitore non conviene investire in maniera autonoma o provare a fare market timing, se non ha le competenze adatte e il tempo che serve rischia solamente di subire forti perdite. Questo è un concetto chiave che deve essere ben chiaro agli investitori.

Quando la crisi sanitaria sarà superata, si potranno fare diverse analisi e valutazioni più precise del quadro economico. Questo consentirà già una prima diminuzione del livello di incertezza e dopo probabilmente comincerà la ripresa che può avvenire in tempi molto brevi o molto lunghi, questo non ci è dato saperlo con precisione.

Se guardiamo indietro, la storia ci insegna che in passato i mercati finanziari cominciarono a crescere sulle aspettative di un ritorno alla crescita e non sulla crescita economica stessa. Potrebbe succedere lo stesso anche per la ripresa post Coronavirus, ci saranno nuove opportunità e bisognerà essere vigili fin da subito e bravi a valutarle con cura.

mascherine

Un’altra soluzione possibile: investire diversificando i momenti di acquisto nel tempo o aprire un piano di accumulo!

Iniziare un Piano di Accumulo (PAC) è uno dei metodi potenzialmente più proficui e al tempo stesso meno rischiosi se si vuole approfittare delle turbolenze sui mercati, durante una crisi finanziaria, per provare a guadagnare.

In cosa consiste un PAC? In poche parole è un metodo di investimento che ci consente di entrare gradualmente sui mercati comprando un po’ di mercati azionari o obbligazionari poco alla volta (ad esempio ogni mese). Questo ci consentirà di ottimizzare i risultati e soprattutto tenere bassa l’emotività, che come abbiamo detto può giocare brutti scherzi.

Conclusioni

Per affrontare questa situazione difficile, noi operatori di mercato ci sentiamo chiamati in causa con un senso di responsabilità nei confronti degli investitori giustamente preoccupati per i loro risparmi ed investimenti.

Sono convinto che l’investitore debba ragionare con un’ottica di obiettivi di investimento e di orizzonte temporale. Ogni investitore ha situazioni finanziarie e caratteristiche diverse, ma soprattutto comportamenti diversi di fronte ad una crisi economica.  Per questo motivo è fondamentale evitare di fare da soli e affidarsi ad un Consulente Finanziario, in grado di aiutare a gestire questa situazione complessa e a trovare nuove opportunità future.

Sei hai ulteriori dubbi o domande non esitare

COMPILA IL FORM E SARAI CONTATTATO AL PIÙ PRESTO

Consenso

1 + 5 =

Condividi l'articolo: